Si è svolto il 20 ottobre il Webinar “Lo Sviluppo della capacità cyber dell’Esercito”,  evento dedicato alla presentazione del documento di studio realizzato tra il 2019 e 2020 per l’individuazione delle cyber capabilities esistenti nell’ambito della componente armata terrestre e ipotizzare il cammino da percorrere per il loro incremento.

Il Webinar, organizzato dallo Stato Maggiore dell’Esercito Italiano (SME) in collaborazione con il Centro Studi Esercito (CSE), ha visto tra gli altri professionisti del mondo IT (Microsoft, Cisco, Thales, Engineering) e Istituzionale (UNICA e Esercito Italiano) la partecipazione dell’Avv. Andrea Puligheddu (studiolegaleprivacy.com) che in qualità di Socio del CSE e di consulente legale in materia di tecnologia e sicurezza ha presentato al Capo di Stato Maggiore Gen. Farina la sintesi delle evidenze rilevate, coadiuvato dal portavoce e responsabile dello Studio, il Colonnello Alessandro Rugolo.

Rispetto al profilo legale, largo spazio nelle risultanze da esporre hanno avuto i Codici di Condotta promossi dal GDPR come strumento per armonizzare la gestione delle informazioni interforze.

Per maggiori informazioni in merito si rimanda al sito del CSE (centrostudiesercito.it)